Rifline Group

Day: 7 marzo 2019

Uno studio realizzato da una compagnia del settore, mostra un gap non indifferente tra cielo e mare per lo sviluppo tecnologico.

Gli analisti hanno stabilito che il carico aereo è costituito quasi del tutto da passeggeri, infatti solo il 9% del fatturato deriva dal settore merci, mentre il trasporto dei container è l’attività principale delle navi, da cui derivano quindi maggiori profitti e maggiori investimenti.

Questa situazione comporta che la tecnologia e lo sviluppo digitale viaggiano molto più velocemente in nave che in aereo.

Per le compagnie marittime, la tecnologia e la digitalizzazione permettono la loro sopravvivenza in una battaglia continua con i grandi colossi dello shipping, come Amazon e Alibaba.

Fonte:Logisticamente.it